Un cambiamento non può ambire alla definizione di  progresso se non porta veri benefici a chi ne fruisce. E cos’è un beneficio se non l’apporto di una maggiore comodità, di sicurezza o di semplicità nell’uso? La nuova Seat Leon, la prima ad avere adottato la tecnologia Full LED, può fregiarsi di aver compiuto un progresso di questo tipo. E se a prima vista quel che risalta è l’indubbio valore estetico della scelta di questo sistema per tutte le luci dell’auto, specchietti compresi, in realtà il maggior pregio è rappresentato dai vantaggi che questa tecnologia porta al conducente: sia in condizioni ottimali di visibilità che in condizioni pessime, che ci sia il sole o la nebbia, la qualità della luce è di gran lunga superiore ai sistemi tradizionali, permettendo a chi la guida di farlo in assoluta tranquillità e molto a lungo, vista la longevità della tecnologia Led. Con un paragone potremmo azzardare a dire che se gli occhi sono lo specchio dell’anima di un uomo, i fari lo sono per una macchina.

La ricerca innovatrice della spagnola Seat per la sua Leon non si è fermata qui, la Seat Leon infatti, con il preciso scopo di offrire i migliori sistemi possibili, ha adottato per la sua nuova vettura il Seat Media System con SEAT EASY Connect, in cui lo schermo touch screen, la comunicazione integrata con le funzioni dell’auto, il vivavoce Bluetooth con riconoscimento vocale e la connettività con Ipod, USB, Aux-in, SD card, CD-MP3/MP4 si combinano per offrire la tecnologia di ultimissima generazione con il massimo dell’intuitività d’uso. Parole chiave: novità, efficienza, efficacia, semplicità. Tutto a portata di tutti, dai più appassionati ai meno esperti. La presenza di 10 altoparlanti, incluso un subwoofer posteriore, e il sistema di navigazione3D completano il quadro di una proposta tesa a garantire intrattenimento  e funzionalità al meglio possibile.

Come da tradizione la Seat ha posto grande attenzione allo stile di guida, reso altamente personalizzabile: non solo esistono tre set-up classici (eco, normale, sport), ne esiste un quarto (individuale) altamente personalizzabile. Si potrà allora intervenire su motore, sterzo, cambio ecc rendendo la propria vettura una vettura “su misura”, perfetta per le proprie esigenze.

La nuova Leon, riprogettata col suo pianale modulare MQB del gruppo Volkswagen, e grazie alle sue nuove dimensioni ridotte in lunghezza, altezza e peso, taglia i suoi consumi e le sue emissioni, garantendo maggiore attenzione all’ambiente da una parte e maggiore benessere, comodità, economicità dall’altra. Queste peculiarità si estendono al design rinnovato, le cui forme uniche e attraenti, spigolose e grintose, nulla tolgono, ma anzi accrescono, all’aerodinamicità della vettura senza però rinunciare alla tenuta di strada e alla stabilità. Seat ha combinato estetica e utilità, il bello, in questo caso, diventa un concetto sia esteriore che pratico.

Acquistando online un codice di sblocco, è possibile dotare l’auto dell’innovativo sistema di protezione tramite software “SWaP”. Immaginate che la vostra auto possa riconoscere la vostra stanchezza e perciò prevenire i pericolosissimi colpi di sonno, che vi offra l’aggiornamento costante dei dati di navigazione, rendendo il vostro un percorso sempre preciso e che vi consenta di avere a disposizione il regolatore di velocità, Seat vi mette a disposizione ognuna di queste soluzioni .

Tutto questo è la nuova Seat Leon.

 

Articolo sponsorizzato